Primi sintomi sclerosi multipla

La sclerosi multipla può colpire qualsiasi area del sistema nervoso centrale e presenta quindi manifestazioni cliniche e sintomi variabili da un soggetto all’altro. Le fasi iniziali della sclerosi multipla possono essere caratterizzate da sintomi vaghi e attribuibili a patologie di diversa natura, che possono poi scomparire spontaneamente. La malattia esordisce, tuttavia, nella maggior parte dei casi con particolari disturbi e segni, tra cui i più frequentemente riportati sono:

  • riduzione della forza muscolare ad uno o ad entrambi gli arti, in particolare alle gambe. Disturbi nella capacità di movimento;
  • alterazione della sensibilità che si manifesta ad esempio sotto forma di formicolii (parestesie) ad uno o a più arti;
  • alterazioni della vista ad uno o ad entrambi gli occhi.

Riduzione della forza muscolare e disturbi del movimento

L’andatura può diventare oscillante e possono essere presenti vertigini, tremori e una debolezza muscolare generalizzata. È spesso presente un senso di profonda stanchezza persistente, che preclude qualsiasi tipo di attività e che è percepibile in particolare alle gambe.

Alterazioni della sensibilità

I pazienti riportano spesso la presenza di formicolii e sensazioni di bruciore a carico degli arti inferiori e di altre parti del corpo. Inoltre, in alcuni casi si ha una riduzione della sensibilità del tatto e un intorpidimento diffuso ad uno o più arti.

Alterazioni della vista

Tra i sintomi inziali più diffusi di sclerosi multipla, le alterazioni della vista possono essere causate da danni a carico dal nervo ottico (provocando neuriti ottiche) che si manifestano in vario modo, ad esempio come una ridotta capacità della messa a fuoco e alterazioni nella percezione dei colori, ma anche sotto forma della temporanea perdita della vista, che in genere si ripristina nell’arco di qualche settimana.

Sebbene con una frequenza minore rispetto ai precedenti, possono anche essere presenti altri tipi di sintomi, ad esempio:

  • visione doppia  (diplopia);
  • paralisi facciale e/o nevralgia del trigemino;
  • disturbi nel controllo della vescica o dell’intestino;
  • disfunzione nella sfera sessuale;
  • vertigini;
  • nistagmo (movimenti ritmici e involontari dei globi oculari);
  • disturbi cognitivi.

Bibliografia

  1. Nicola Canal, Angelo Ghezzi, Mauro Zaffaroni Sclerosi multipla. Attualità e prospettive, p.528, 2011, Elsevier a cura di Jack S. Burks,Kenneth P. Johnson Multiple sclerosis: diagnosis, medical management, and rehabilitation, p. 598, 2000, Edizioni Demos

Ultimo aggiornamento: settembre 2014

Condividilo sui tuoi profili social

Centri SM

Cerca il centro specializzato dedicato alla sclerosi multipla più vicino.

Coming soon

Associazioni SM

Non sei solo ad affrontare la malattia.

Scopri tutte le associazione SM

Domande più frequenti

Le domande più frequenti sulla SM.

Scopri di più